Ham Station IWHK (ex IW1CXZ)

Lo Shack


Antenne


Sota

Drm



Modi digitali


Radio pirata - Libro
Radio Pirata


Articoli



Home Page





DK0CWY tre beacon per studiare la propagazione

 Un computer connesso ad internet è ormai un accessorio indispensabile di ogni stazione radioamatoriale è permette di accede al cluster  o di scaricare i dati aggiornati sulla propagazione e sulle condizioni dell’attività solare. Quando siamo in portatile o in un qth non raggiunto dalla connessione internet ci manca spesso questa possibilità di sapere  in tempo reale quali sono le condizione  del sole e come queste influiscono sulla propagazione delle onde corte. La soluzione a questo problema c’è ed arriva dalla Germania grazie al lavoro di un gruppo di radiamatori tedeschi che hanno creato il beacon DK0WCY. Questo beacon trasmette in ben tre diverse gamme delle onde corte dati aggiornati sulla propagazione e sulle condizioni del sole utilizzando diverse modalità digitali di emissione.   Il beacon principale DK0WCY trasmette 24/24 sulla frequenza di 10140 Khz dal paese di Schleswig-Holstein nel nord della Germania tra Kiel e Flensburg (il locatore è JO44VQ). Questo beacon utilizza per trasmette i dati della propagazione sia la telegrafia e sia le modalità digitali RTTY a 45 Bd e Psk-31 secondo uno schema orario che  trovate pubblicato nella figura nr 1. Grazie alla propagazione della banda dei 30 metri il beacon è facilmente ricevibile quasi a tutte le ore del giorno in Europa e permette di ricevere in tempo reale informazioni sulla condizione del sole ed eventuali segnalazioni su eventi eccezionali propagativi come l’Aurora e blackout in Hf causato da tempeste solari. Il formato utilizzato per le trasmissioni prevede una stringa “standard” che viene trasmessa in continuazione dal beacon in CW e contiene l’aggiornamento sull’indice K (relativo alla misura dell'attivita' geomagnetica originata dalla radiazione corpuscolare proveniente dal Sole) , alla MUF (Maximum Usable Frequency) del Qth del beacon e poi la segnalazione di possibili eventi speciali secondo questa codifica: A (possibile Aurora), F (Possibili blackout propagativi in Hf), M (Tempesta geomagnetica), N (nessun evento), P (Polar Cap absorption che provoca un incremento ed il miglioramento nella ionizzazione dello strato D ), Z (beacon in manutenzione). Questi dati vengono trasmessi dopo l’identificativo in CW in questo modo: DK0WCY BEACON 4/19/N/A. In caso di presenza di un allarme di Aurora il ciclo del beacon viene modificato e trasmette così DK0WCY BEACON ................ AURORA (punti). Se viene osservata una radio aurora molto forte: DK0WCY BEACON ................ STRONG AURORA. Oltre ai dati trasmessi in continuo il beacon ogni dieci minuti trasmette alternativamente in Cw-Rtty-Psk-31 un bollettino completo con tutti i dati relativi al sole risultato di misurazioni locali del campo geomagnetico per mezzo di un magnetometro, la previsione dell'attesa attività solare SUNACT  e lo stato del campo geomagnetico MAGFIELD, il numero delle macchie solari osservate R (conosciute anche come SSN), a Penticton/Canada su 2800 MHz viene misurato il flusso solare - FLUX e l'indice A del campo magnetico  BOULDER A viene misurato a Boulder/USA. 


Oltre a questo viene trasmesso un bollettino completo sulle condizioni della ionosfera indicando la MUF, il massimo “salto” (hop) possibile con una radiazione verticale di 5 gradi e il numero di SunSpot SSN visibili in quel momento sul sole. I dati vengono trasmessi utilizzando gli strumenti costruiti dal team di manutenzione di DK0WCW e vengono prelevati anche da internet (come nel caso dei dati solari di Boulder/USA) e trasmessi in continuo in onde corte. Il beacon trasmette anche nella banda degli 80 metri sulla frequenza di 3579 Khz dalle 6-8 Utc e dalle 15-18 Utc (l’estate l’orario è anticipato di un’ora) sempre con il nominativo DK0WCY. Negli ultimi anni è stata attivato anche il beacon sperimentale DRA5 che trasmette sulla nuova banda radioamatoriale dei 60 metri e più precisamente sui 5195 Khz 24/24 h secondo lo schema che potete vedere nella figura nr.1. Tutte e tre i beacon diffondono gli stessi dati e grazie all’uso di queste diverse frequenze è facile poter ricevere i dati aggiornati sulla propagazione praticamente ovunque utilizzando la telegrafia oppure se si è dotati di un computer ricevendo il bollettino in Rtty o in Psk-31. I tre beacon utilizzano 30 watt di potenza e antenna dipolo e sono gestiti direttamente dall’associazione tedesca dei radioamatori Darc e da Urlich DK4VW. Per maggior informazioni su questi utili beacon si può visitare il sito www.dk0cwy.de che contiene anche la descrizione di tutti gli strumenti utilizzati per la generazione dei dati trasmessi in Hf. Per un eventuale richiesta di cartolina Qsl in caso di ascolto si può scrivere a Urlich all’indirizzo email dk4vw@dard.de oppure all’indirizzo: Kreutzacker 13 – D-35041 Marbug.