Ham Station IWHK (ex IW1CXZ)

Lo Shack


Antenne


Sota

Drm



Modi digitali


Radio pirata - Libro
Radio Pirata


Articoli



Home Page





Winmor: un nuovo protocollo per Internet via onde corte

L’utilizzo delle onde corte per comunicare con zone remote del pianeta è sempre stato una delle maggiori opportunità di sviluppo per questo modalità di trasmissione. Con l’avvento di internet la stessa modalità è stata adattata per permette di accedere alle proprie email dalle imbarcazioni in navigazione lontano dalle coste o in aree geografiche senza copertura satellitare o cellulare. Esistono oggi diversi sistemi che permetto di accedere a questi servizio di “internet via onde corte” che sfruttano tutti la tecnologia Pactor che permette di trasferire dati digitali sulle bande Hf. Il pactor ha subito in questi anno un notevole sviluppo e si è passato dal Pactor 1, protocollo aperto sviluppato dai radioamatori, alle versioni Packtor 2 e 3 che permettono ottime velocità di trasmissione ma sono gestite solo dai modem commercializzati dal marchio SCS. Il prezzo piuttosto alto di questi modem e il fatto che non esistono alternative commerciali ha resto queste tecnologia “internet via onde corte” uno strumento usato solo da utilizzatori professionali o da radioamatori che hanno installato la loro stazioni radio a bordo di una barca per navigazioni a lungo raggio. In questo campo è pero disponibile da qualche mese un nuovo sistema che permette di accedere ai servizi di internet via radio utilizzando come modem la scheda audio del proprio computer. Il nuovo standard si chiama Winmor ed è stato sviluppato dai gestori di Winlink2000 il sistema mondiale che permette, ai radioamatori, l'invio e la ricezione di e-mail (gratuitamente) senza usare l'accesso ad Internet. Winlink2000 utilizza una serie di gateway chiamati RMS collocati in giro per il mondo (a Settembre 2010 sono oltre 60 Rms in HF) gestiti gratuitamente da radioamatori che danno l’acceso a centinaia di utilizzatori in tutto il pianeta.

Questa rete ha sempre utilizzato i modem Pactor per permettere il collegamento radio e nel 2008 ha deciso di creare un nuovo protocollo che permettere l’uso dei suoi server sparsi per il mondo anche a chi non è dotato di un modem pactor. Winmor è stato creato dal radioamatore americano Rick Muething KN6KB e si presenta agli utenti come un TNC virtuale per trasmissioni in HF permette la trasmissione a velocità che vanno da 125 a 1875 bps con una larghezza di banda da 200 a 2000 Hz e utilizza una modulazione OFDM (Orthogonal Frequency Division Multiplexing). Dopo due anni di sperimentazione il protocollo Winmor è stato reso disponibile agli utenti nell’Agosto 2010 e adesso iniziano a essere disponibili diversi gateway che permettono l’accesso via onde corte ai servizi di Winlink2000. Per sperimentare questa nuova tecnologia ho voluto testare nella mia stazione radio Winmor e il sistem Winlink per provare ad inviare e ricevere email attravero le onde corte. Per prima cosa mi sono collegato al sito www.winlink.org e ho scaricato e installato sul mio personal computer (un pc con sistema operativo Windows Xp e processore Amd) l’ultima versione del software RMS Express Setup che contiene sia il software di gestione di Winlink e sia il tnc “virtuale” Winmor. Dopo aver installato ho eseguito il file RMS Express.exe che permette di lanciare l’applicazione. Come prima richiesta bisogna configurare il software con il proprio callsign, il proprio locatore (o le coordinate) e specificare se siamo una stazione radioamatoriale “statica” oppure se vogliamo utilizzare Winlink a bordo di un mezzo in navigazione o per modalità di protezione civile. Dopo aver inserito questi dati essenziali, che permetteranno al sistema di creare un’email del tipo callsign@winlink.org (nel mio caso iw0hk@winlink.org) che utilizzeremo per ricevere e mandare email via radio possiamo effettuare la prima connessione in hf. Nel mio caso io ho utilizzato un ricetrasmettitore Hf Icom IC-756pro3 collegato ad un’antenna verticale di 10 metri dotata di accordatore automatico. Il software RMS Express si presenta molto simile ad una programma di posta elettronica come il classico Outlook della Microsoft e permette di scrivere, leggere e gestire la nostra casella email. Una volta che abbiamo scritto la nostra prima email di prova e la vogliamo inviare possiamo iniziare la sessione in hf bisogna lanciando l’opzione open session “Winmor Wl2k” che aprirà automaticamente il software Winmor. A questo punto bisogna configurare Winmor con i dati relativi alla scheda audio che vogliamo utilizzare e che sarà collegata alla nostra radio, e al tipo di trasmettitore che stiamo usando in modo che il software possa controllare in automatico la frequenza di trasmissione/ricezione (oltre al tipo di Rtx bisogna specificare l’interfaccia Cat di collegamento tra radio e pc). Una volta settati questi dati il software ci presenta automaticamente la lista dei gateway più vicini al nostro QTH e la lista delle frequenze disponibili per la connessione. E’ anche possibile installare il software gratuito VOACAP che permette di avere in tempo reale al previsione di propagazione per ogni gateway e frequenza che viene consigliata da Winlink in modo da prevedere e scegliere il miglior collegamento possibile. Una volta selezionato il gateway il software setterà la frequenza automaticamente sul nostro Rtx e si potrà, selezionando la funzione Start, tentare la connessione in Winmor. Questa prima connessione permette al sistema di ricevere i dati di configurazione ed abilitarci al traffico email via hf. Per la mia prova ho utilizzato il gateway tedesco DA5UHR-5 che si trova a Francoforte e che è dotato di due porte in modalità Winmor in banda 40 e 80 metri: la mia prima connessione winmor è avvenuta con successo sui 7048,4 khz Usb alle 14.30 Utc. Tutte le mie prime prove di collegamento hanno avuto successo, il segnale del gateway DA5UHR-5 era ottimo e ho potuto iniziare a ricevere e spedire email in onde corte testando anche la frequenza in 80 metri. La velocità di trasmissione di Winmor è buona e tra l’altro è interessante segnalare che la banda occupata è di soli 500 hz al contrario dei 2400 hz (un intero canale in fonia) utilizzati dal Pactor 2/3. Nel complesso il settaggio del software è stato semplice e veloce e nel giro di mezz’ora ho potuto iniziare a usare i servizi della rete Winlink2000 utilizzando il mio apparato Hf e il mio computer e la stessa configurazione utilizzando su pc portatile e un’antenna da campo potrebbe essere replicata praticamente ovunque. Gli usi di questo sistema possono essere i più vari dall’utilizzo a bordo di una natante in navigazione fino alla protezione civile. Ad oggi non tutti i nodi di Winlink2000 supportano Winmor in quanto la maggior parte del traffico è ancora in Pactor ma il numero di gateway RMS attività in questa modalità aumenta ogni settimana. In conclusione Winmor è un’ottimo standard digitale che permette a molti nuovi utenti di poter utilizzare la rete Winlink2000 per il traffico email in hf e di sfruttare al massimo le vecchie e care frequenze ad onde corte. Per scaricare il software Winlink2000 il sito di riferimento è http://www.winlink.org/

Per il settaggio del software consiglio di visitare anche il sito di IVO I6IBE: http://www.webalice.it/brugneraivo/i6ibe/winmor/winmor.htm